ROMA OPEN 2011 PDF Stampa E-mail
  
Domenica 01 Maggio 2011 00:00

2 atleti del Team Croce sono diventati
campioni regionali

ROMA OPEN 2011- Domenica 10 aprile 2011 presso il Palazzetto dello Sport della Banca d'Italia di Vermicino, Frascati (Rm) si è svolta la finale di Coppa Italia HMD. Sette sono i tatami su cui gli atleti si sono affrontati, ciascuno nella propria disciplina. Ci sono state gare di semi contact, light contact e low kick light (le tre discipline principali della kick boxing); inoltre competizioni di boxe light e MMA light, new entries dell'ultimo anno in queste manifestazioni sportive. Lo sport da combattimento a contatto leggero,in tutte le sue varie specialità, si sta diffondendo sempre più, soprattutto nella nostra zona grazie alla scuola di arti marziali del maestro Croce, che offre una preparazione completa ai suoi allievi, qualunque sia la disciplina che intendono praticare. Sono sempre grandi le emozioni che i suoi ragazzi gli regalano, come in quest'ultima occasione. Infatti ben due atleti del Team Croce sono diventati campioni regionali; si tratta di Luca Palmaccio, che ha vinto la Coppa Italia di MMA light immobilizzando al suolo il suo avversario con una presa di sottomissione dopo poco più di un minuto dall'inizio dell'incontro, e di Sonia Parasmo, che ha conquistato la Coppa Italia di low kick light al termine di un'emozionante finale durata due round da due minuti ciascuno. Si sono piazzati bene anche gli altri ragazzi del team. A cominciare dai bambini; Enrico d'Urso, che è arrivato quarto nella categoria -27 kg semi contact, e Alessio Fermo, che si è aggiudicato la medaglia d'argento sempre nel semi contact. E poi ci sono state belle soddisfazioni anche per i più grandi. Simone Maneggio, secondo classificato nel light contact, Aldo Bruzzone, quarto classificato nella categoria -86 kg low kick light, e Fabrizio Forcina, primo atleta del Team Croce che ha debuttato nella boxe light aggiudicandosi il quarto posto.


FOGGIA 27 marzo 2011
- Al palazzetto dello sport Falcone Borsellino di San Severo domenica scorsa si è svolta la terza tappa del campionato italiano (circuito centro- sud) di kick boxing valevole per la selezione degli atleti che andranno a far parte della nazionale italiana wtka, che parteciperà al campionato mondiale nel prossimo autunno. Manifestazione che ha visto in gara atleti di diverse discipline. Infatti oltre alle varie specialità della kick boxing(semi contact,light contact e low kick light)ormai protagoniste indiscusse di queste kermesse sportive, è stato possibile assistere ad una delle prime gare di MMA(mixed martial arts) in versione light. Questo sport, di madrepatria statunitense, si sta pian piano affacciando anche nel nostro Paese. In Italia sono ancora pochissime le palestre in cui si pratica MMA; basti pensare che alla competizione di Foggia l'unico team del Lazio che ha presentato combattenti di MMA è stato il Team Croce di Formia. Per la prima volta gli atleti del Team Croce si sono cimentati anche in gare nazionali di MMA light e l'esperimento è riuscito con successo. Si è distinto in particolar modo Luca Palmaccio, che ha conquistato la medaglia d'oro nella categoria junior e si è aggiudicato il quarto posto nella categoria senior(over 18). Una grande soddisfazione per il Maestro Pasquale Croce, che a tutt'oggi è l'unico insegnante di MMA sia in versione light che a contatto pieno di tutto il basso Lazio. Risultati eccellenti sono stati conseguiti anche nelle altre discipline. Primo posto anche per Sonia Parasmo e Alessandro Esposito nel low kick light e quarto posto per il piccolo Gabriele Maneggio nel semi contact.