Tutta la musica che vuoi, quando vuoi PDF Stampa E-mail
  
Martedì 01 Aprile 2008 00:00
Dopo una guerra sul mercato della musica digitale che va avanti da diversi anni la Apple, secondo il Financial Times, sta trattando con le major discografiche per lanciare sul mercato un servizio in abbonamento grazie al quale gli utenti potranno scaricare ed ascoltare tutta la musica che desiderano sul loro iPod.
Questo servizio sarà attivato in abbonamento ad un costo di circa 7-8 dollari (e probabilmente 7-8 euro) al mese e consentirebbe ai consumatori di poter accedere senza limiti all'intero catalogo iTunes (iTunes Music Store) e di ascoltare qualsivoglia canzone in streaming.
Tali brani, saranno ascoltabili per 30 giorni, se poi l'abbonamento non viene rinnovato, diventano inaccessibili.
Probabilmente questa offerta verrà presentata in bundle con i nuovi lettori mp3 in arrivo a breve.
Seppur l'ufficio stampa italiano della Apple risponde con un "no comment", se le notizie del Financial Times fossero vere sarebbe un vero e proprio cambio di rotta della casa di Cupertino dato che, solo un anno fa, aveva dichiarato di non esser interessata a sistemi di download in abbonamento. Probabilmente tale inversione di marcia è stato dovuto sia alla pressione delle case discografiche, consapevoli del dominio assoluto di Apple nel campo della musica digitale, sia dalla concorrenza di Nokia che sta per lanciare un servizio simile ad iTunes Music Store studiato appositamente per i telefoni cellulari.
Le trattative con le case discografiche sarebbero già in uno stadio molto avanzato con la Universal e aperte anche con le altre major. Vedremo se a breve, con la presentazione dei nuovi modelli iPod verrà annunciata la notizia ufficiale che offrirà ad Apple l'opportunità di cambiare il modo di pensare alla musica.
Andrea Giuliano